Misurella Morinox – Brevetti Sanvitale

Descrizione

La caffettiera Misurella Morinox è a tutti gli effetti l’evoluzione finale e perfezionata della caffettiera  Kicca.
La domanda di brevetto per invenzione industriale fu depositata a Trento il 14 Settembre 1994 da Salvatore Sanvitale (all’epoca settantaquattrenne) e Coccarelli Walter.
Il titolo del brevetto era comunissimo e anonimo:
“Caffettiera ad uso famiglia”
Nella nota riassuntiva depositata si poteva leggere:
“Il trovato è una caffettiera della quale si possono costruire da una a più tazzine di caffè.
In essa non solo è possibile – durante la preparazione – comprimere il macinato, predisponendolo nel modo migliore per il suo sfruttamento, indipendentemente dalla sua quantità, ma soprattutto viene effettuata – automaticamente – una importantissima e decisiva operazione del tutto nuova:
durante il funzionamento, infatti, la caldaia (mobile, a forma di bicchiere capovolto), il filtro spandiacqua, il “pacchetto” di caffè macinato ed il filtro vero e proprio, si sollevano, tutti insieme, di alcuni millimetri (da 4 a 10, in base alla quantità di caffè macinato impiegato) e mentre l’acqua “lava” il caffè macinato, i due filtri lo “strizzano” energeticamente tra di loro, per uno sfruttamento ineguagliabile e tecnicamente perfetto”.
La caffettiera è realizzata in acciaio inox e alluminio ed è composta da 4 parti:
1 Corpo macchina realizzato in acciaio inox saldamente collegato alla base di alluminio.
2 Bicchiere interno, nel brevetto chiamata “caldaia”.
3 Filtro spandiacqua, incastrato sopra al bicchiere interno.
4 Assemblato del coperchio e disco filtrante, nel brevetto chiamato “tandem”.
Il sistema di funzionamento e le istruzioni per l’uso sono identiche a quelle della più fortunata caffettiera che l’ha preceduta: Kicca.
Il curioso manico presente sul coperchio è concepito in modo da dissipare il calore.
Inoltre ha la fondamentale funzione di chiusura; due alette dello stesso infatti, durante l’operazione di serraggio, si vanno ad incastrare nelle feritoie presenti sul corpo macchina impedendo il sollevamento dell’apparato filtrante durante il funzionamento.
La caffettiera Morinox è rimasta invariata durante tutta la produzione, ad eccezione di tre alette aggiunte secondariamente sul piatto porta tazza.

Informazioni aggiuntive

Paese:

Sistema di Funzionamento:

Alimentazione:

Materiale:

,