Aquilas “Adele” a combustibile solido – Fratelli Santini

Descrizione

Vari esemplari della macchina Aquilas modello “Adele” alimentata a meta, prodotta dalla Fratelli Santini – Ferrara. Questa caffettiera è dedicata a una delle figlie di Paolo Santini che alla morte del fratello Silvio, avvenuta il 31 maggio del 1914, e con il ritiro dagli affari del fratello Umberto, diventò titolare della ditta.
Sotto la sua guida, l’azienda si trasformò in uno stabilimento imponente arrivando nel 1925 a toccare i 500 dipendenti; molti di questi diedero poi vita ad aziende autonome di tipo analogo.
Paolo Santini fu nominato Cavaliere del Lavoro il 29 maggio 1919.
Con la morte di Paolo (avvenuta nel 1952), l’azienda passò alla figlia Adele e al genero Carlo Lega, nominato amministratore unico.
Venne rimessa in efficienza utilizzando alcune vecchie strutture e sostituendo impianti e macchinari per ridare impulso alla produzione, integrata con nuovi articoli e adeguata alle nuove esigenze della clientela.
Nel 1959, durante i festeggiamenti per il centenario dell’attività, si sottolineò la perfetta armonia che era sempre regnata fra dirigenti e operai: la loro laboriosità fu riconosciuta ufficialmente tramite l’assegnazione di premi specifici.
L’azienda chiuse negli anni Sessanta.
13,5 cm, 15 cm, 16 cm, 15 cm

Informazioni aggiuntive

Paese:

Periodo Storico:

Sistema di Funzionamento:

Alimentazione:

Materiale:

,